Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for dicembre 2009

Bloccato

Stamattina, in edicola. Ho starnutito. Capita. Peccato che mentre mi soffiavo il naso, ho sentito che i 4 muscoli che ho sulle spalle e collo hanno deciso che volevano scambiarsi gli auguri di Natale in anticipo, e stare abbracciati.

Risultato: ho il collo, la spalla destra e il braccio destro praticamente bloccati. Sono più rigido del solito nei movimenti, guardare in basso è pressochè impossibile e diversi movimenti provocano scosse di dolore che si irradiano in giro. E dire che ieri ero riuscito a sciogliere la contrattura che avevo preso venerdi!

E’ l’età. Lo so. E il mio corpo che mi ricorda che fare un po’ di sport non sarebbe male. A gennaio dovrò ricominciare ad andare in piscina, per forza.

Ho messo, o meglio mia sorella mi ha aiutato a mettere, un po’ di pomata all’arnica. Al momento va bene qualsiasi cosa che riesca a sciogliere quest’abbraccio.

Anche scrivere al pc non è facile, perchè il braccio destro non vuole stare nella stessa posizione per più di cinque minuti.

Ma se il mio corpo pensa di ribellarsi così, non sa ancora cosa lo aspetta…adesso mi avrà anche bloccato, ma poi ne pagherà il fio…con tutto quello che sto facendo, dieta inclusa! Che ingrato.

Read Full Post »

Siamo arrivati a dicembre. Nel posto dove lavoro, gli aumenti vengono decisi tra questo mese e il prossimo, anche se più volte sono stati dati anche a giugno, motivo per cui diversi mesi fa andai a parlare con la proprietaria. All’epoca disse “vedremo”, ma io ancora non ho visto niente.

Adesso ho intenzione, dopo il ponte di S. Ambrogio, di tornare nuovamente in quell’ufficio.

In questi ultimi mesi in ditta sono successe un po’ di cose, lavori che hanno preso una brutta piega e altri che stanno procedendo abbastanza bene. Quelli che seguo io fanno parte della seconda categoria.

In più, abbiamo preso un nuovo contratto, a cui sto lavorando pure io.

Però.

Però, a parità di livello con altri colleghi, io sono quello con lo stipendio più basso. E questa cosa ormai mi ha stufato.

Il “vedremo” che mi è stato detto mesi fa non mi va più. Quindi devo cercare di mutarlo in un “sì”.

Il principio è che non capisco perchè se il mio lavoro è fatto bene, in tempo utile, sono in grado di occuparmi anche di cose che non mi competerebbero, cerco (e molto spesso ci riesco) di risolvere i problemi che possono presentarsi, io debba essere pagato meno di altri, che magari nel loro lavoro fanno poco più del minimo o, a volte, combinano pure pasticci.

Non ce l’ho con loro, sono riusciti al momento dell’assunzione a strappare condizioni ottimali. Ma non mi va giù che io sia pagato considerevolmente di meno.

Mi è stato detto, mesi fa, che manco ancora un poco di “visione generale”. Strano, perchè se seguo pure alcune cose commerciali, a volte interagisco direttamente con i clienti sia per questioni tecniche che di programma, verifico alcuni aspetti di qualità e ho ben presente le questioni legate alle scadenze (inclusi i tempi necessari per approvvigionare del materiale e programmare il lavoro), non so cosa altro dovrei guardare.

Forse la situazione geopolitica mondiale. Mah!

Resta il problema. Come fare a guadagnarsi un aumento, che non sia il classico contentino, che mi farebbe pure girare le gonadi? L’approccio “senta, visto quello che faccio e come lo faccio, non ritengo giusto guadagnare meno degli altri” sarebbe quello corretto, ma non so se è ottimo. E neanche cambiare lavoro. E’ qui che voglio l’aumento. Il passaggio di livello credo sia proprio utopia, perciò tanto vale puntare sui soldi.

Suggerimenti?

p.s. Non è autocommiserazione, nè un “piangersi addosso”. Non sto dicendo “povero me” o simili. So che ci sono cose di me che non vanno bene, o quanto meno non vanno bene a me. Sono il primo a fare battute su queste cose, battute che vengono prese, appunto, per “piangersi addosso”, anche se non è questo l’intento. Anzi, me le faccio da me proprio perchè riconosco che non sono il massimo in molte cose. In questo caso è proprio incazzatura.

Read Full Post »